null Transito_nelle_piste_forestali

Transito nelle piste forestali

Per il transito ed il parcheggio dei veicoli a motore nelle piste forestali in cui insiste il segnale di divieto di transito "L.R. n° 15/1991" la categoria di mezzi sotto descritti potrà circolare ottenendo dal Comune l'esclusione. Per richiedere l'esclusione si deve compilare la domanda allegata indicando i dati del mezzo utilizzato e i dati del conducente o dell'avente diritto, indicando il tratto di pista forestale che dovrà percorrere. La domanda in carta semplice dovrà essere inoltrata all'Ufficio Protocollo - Piazza Municipio, 1 - Palazzo Municipale piano terra (0432-973237) - aperto il Lunedì dalle 9:30 alle 13:30, il Martedì dalle 9:30 alle 13:00, il Mercoledì dalle 16:30 alle 19:00, il Giovedì dalle 9:30 alle 13:00 e il Venerdì dalle 7:00 alle 12:00.

Come fare

Entro quanti giorni: 30

a) i mezzi a motore impegnati per lo svolgimento di funzioni o servizi pubblici, per la progettazione, esecuzione e manutenzione di opere pubbliche, per esercitazioni ed operazioni di pronto soccorso o di protezione civile promosse dagli enti competenti. b) i mezzi dei proprietari, conduttori od aventi altro titolo idoneo necessari a raggiungere gli immobili di rispettiva appartenenza quando non vi sia altra strada che lo consenta. c) i mezzi e le macchine operatrici impegnati nella gestione e nella utilizzazione di patrimoni agro-silvio-pastorali, nell'apertura e manutenzione delle piste sciistiche, nei rifornimenti e nella manutenzione degli impianti ricettivi, nell'attività estrattiva di cave o miniere. d) i mezzi utilizzati per l'accesso alle malghe monticate, agli esercizi pubblici in genere ed agli immobili adibiti ad attività commerciali legittimamente autorizzate. d-bis) i mezzi delle persone invalide o affette da ridotte capacità di deambulazione, munite dell'apposito contrassegno rilasciato dal Comune di residenza. d-ter) i mezzi a motore impegnati per le attività di recupero della fauna selvatica ferita di cui all'art. 11 bis della L.R. n° 6 del 06.03.2008 per la durata delle operazioni di recupero e comunque non oltre 36 ore dalla comunicazione di cui al comma 7 del medesimo articolo 11 bis. 1 bis) i mezzi a motore utilizzati per approssimarsi, nel periodo di apertura al pubblico,ai rifugi non raggiungibili dalla viabilità forestale. Entro 3 giorni dalla richiesta del personale adibito alla vigilanza è presentata documentazione utile a comprovare l'avvenuto raggiungimento del rifugio.

É possibile inserire come conducente chiunque sia riconducibile al nucleo famigliare.

L'organo deputato a sanzionare l'inosservanza delle norme è la struttura regionale competente in materia di Corpo Forestale Regionale.

Cosa fare

Nel caso di attività venatoria la richiesta dovrà essere inoltrata dal Direttore della riserva di caccia competente per territorio.

Unitamente all'esenzione viene rilasciato un apposito contrassegno da applicare in modo ben visibile nella parte anteriore del veicolo durante il transito e la sosta dei veicoli.

Dove andare

Sede

Gemona del Friuli, piazza del Municipio 1
1 Piano

Orari

Orario di apertura al pubblico:

Lunedi 09:30 - 13:30
Mercoledi 16:30 - 19:00
Venerdi 07:00 - 12:00

Trasparenza

Istanza di parte - L'avvio del procedimento avviene con istanza di parte quando l'amministrazione viene sollecitata a procedere da un privato o da un'altra amministrazione

  • Segretario Generale

    Avv. Manuela Prosperini

    Tel.: 0432/973230

    PEC: comune.gemona-del-friuli@halleypec.it

Data di aggiornamento: 03.03.2019