Tipologie di procedimento

In questa sottosezione vengono riportate le diverse tipologie di procedimento, distinte per Settore, ai sensi dell'art. 35 del D.Lgs. n° 33/2013; inoltre, ai sensi dell’art. 28 del D.L. n. 69/2013, convertito dalla Legge n. 98/2013, al verificarsi delle ipotesi dallo stesso previste e di seguito riportate, è applicabile l’INDENNIZZO DA RITARDO, la cui disciplina è indicata nel file “DANNO DA RITARDO”, inserito nella presente sottosezione.
 
AMBITO DI APPLICAZIONE OGGETTIVO DELL’INDENNIZZO DA RITARDO (ART. 28 DEL D.L. N. 69/2013)
 
La disposizione si applica ai procedimenti avviati ad istanza di parte per i quali sussiste un obbligo della pubblica amministrazione di pronunziarsi, con esclusione delle ipotesi di silenzio qualificato (silenzio assenso e silenzio rigetto) e dei concorsi.
In fase di prima applicazione la disposizione in esame è circoscritta ai procedimenti amministrativi relativi all'avvio e all'esercizio dell'attività d'impresa iniziati a partire dal 21 agosto 2013, data di entrata in vigore della legge di conversione del citato decreto (comma 10).
L'indennizzo da ritardo non è applicabile nelle ipotesi di Denunzia di Inizio di Attività (o di Segnalazione Certificata di Inizio di Attività), anche se relative all'esercizio dell'attività di impresa.

Data di aggiornamento: 13.09.2019